Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

lunedì 16 gennaio 2017

Recensione: " Troppo vicino per (non) odiarti di Jhoanna Danninger

Ciao Rumors! Oggi la nostra Marianna ci parlerà di un nuovo romanzo edito Amazon Crossing di Jhoanna Danninger " Troppo vicino per (non) odiarti" .

Titolo: Troppo vicino per (non) amarti
Autrice: Jhoanna Danninger
Editore: Amazon Crossing
Genere: Romanzo
Prezzo: eBook  € 4,99 - Cop. Flessibile 9.99€

Amazon



Susanne Kollmann gestisce con successo una piccola agenzia immobiliare e conduce una tranquilla esistenza con la sola compagnia di Charly, un gattone alquanto voluminoso (ma solo perché ha le ossa pesanti!). I due vivono in una grande casa, con un meraviglioso giardino e una fantastica vicina. Fino a quando la morte non si porta improvvisamente via la cara vecchia signora e tutto comincia a traballare.
Rene, ex compagno di Susanne e incaricato della vendita della casa accanto, si è messo infatti in testa di riconquistare l’amore perduto. E quando infine riesce a vendere la villetta, la situazione precipita. Perché il nuovo vicino, Jan, non arriva da solo, ma in compagnia di un delizioso quadrupede… di notevole stazza.
Susanne e Charly non dovranno soltanto affrontare le loro paure ogni volta che proveranno ad avventurarsi in giardino, ma lei dovrà anche barcamenarsi tra le importune attenzioni del suo ex, l’umorismo poco simpatico del nuovo arrivato e i suoi addominali vergognosamente scolpiti.
Care Rumors, se pensate di essere di fronte al solito romanzo rosa, vi sbagliate. Questo è infatti un romanzo dalle molte sfumature di colore e dalle diverse sfaccettature di genere letterario. È la vicenda che non ti aspetti, o meglio che ti aspetti abbia soltanto il fil rouge come delineato nella sinossi. Niente di più sbagliato!
Leggendolo mi sono trovata di fronte ad una storia avvincente con un ritmo incalzante, una narrazione brillante, scorrevole, divertente, sagace; a due protagonisti assolutamente memorabili, e ad altri personaggi di cornice che tuttavia non si sono limitati a fare da tappezzeria in questa discoteca di emozioni, ma si sono cimentati anche loro in danze più o meno sfrenate, seppur taluni pestando accidentalmente qualche piede o cercando di rubare la dama al prode cavaliere. La storia principale è incentrata sul rapporto di odio e amore tra due vicini di casa, Susanne e Jan, e di diffidenza e curiosità dei loro simpatici animali domestici, Charly e Lilly, rispettivamente un gattone sornione e mangereccio ed un esemplare femmina dolcissimo di alano arlecchino. I simpatici pets e i loro padroni si osservano e si studiano fra loro come batteri da laboratorio, con quella scrupolosità da specializzandi al primo anno di corso, che tanta volontà impiegano ma ancora hanno da imparare.
"Restammo in silenzio per un po’, ognuno perso nei propri pensieri. «Che ci sarebbe di così brutto se lo avessimo fatto?» chiese Jan tutto a un tratto. «Come dici, scusa?» «Mi hai capito.» Si fingeva annoiato, ma era evidente che la risposta lo interessava. «Ma è chiaro, no?» esclamai meravigliata. «Per te l’avventura di una notte è, in generale, un’esperienza orrenda?» insistette. Che voleva ancora? Lo guardai cauta. «Posso sapere dove vuoi andare a parare?» Ricambiò l’occhiata con uno sguardo pensoso. Poi fece un gesto con la mano. «Bah, lascia perdere.» Sebbene non avesse fatto neanche una smorfia, intuivo che qualcosa gli frullava per la testa. Ero sul punto di chiederglielo, quando la mia borsa iniziò a vibrare."
E tra studi vari sui casi umani che sono i due vicini, battibecchi sui giardini confinanti, considerazioni sul quel tenero vitello di Lilly, che freme solo per essere accarezzata, cacce al tesoro sui segreti nascondigli del micione, e vicissitudini varie legate alla caduta stratosferica da paperissima di Susanne, Jan e la sua vicina impareranno a conoscersi, a capirsi, e ad intuire che non ci può essere niente di meglio di un dirimpettaio che rappresenta una bomba di testosterone e altruismo che incontra un ordigno di sex appeal "impigiamato" ed ingessato.
«La smetti o no di starmi così appiccicato?»
Non temete, però, come in ogni tempesta che si rispetti, dopo i vari flutti burrascosi, tornerà a splendere il sole. Un sole fucsia per nuove e frizzanti relazioni.
«Ti dà fastidio?» Parlò piano, in modo che solo io potessi sentirlo. Era matto o cosa? «No, il fatto è che mi piace respirare liberamente» borbottai. «Vuoi dire che la mia vicinanza ti toglie il fiato?»
Era ufficiale: era matto!
Ma...come vi avevo detto all'inizio, questo romanzo, ha diverse sfumature, quindi vi ritroverete in un attimo catapultate dal rosa al giallo di una scomparsa, al noir di una mancata libertà, che vi farà respirare un'aria cupa e triste, una sensazione spiacevole di sottratta libertà ed identità; e vi farà riflettere e compartecipare allo strazio della protagonista.

Una storia splendida, resa straordinaria dal linguaggio fluido, rocambolesco ma sempre adatto di questa meravigliosa scrittrice della Baviera, che va annoverata fra le piacevoli scoperte dell'anno in corso, e scritta, per me, fra gli annali dei più capaci nel catturare l'attenzione dei lettori, senza dargli un attimo di tregua tra un periodo ed il capoverso successivo. Se a ciò si aggiunge un editing accurato ed attento è una traduzione impeccabile, allora l'inchino è d'obbligo a tutto lo staff di Amazon.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...