Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

martedì 11 luglio 2017

Recensione "La partita vincente" di Kristen Callihan

Ciao Rumors, finalmente anche Kristen Callihan è arrivata in Italia con  " La partita Vincente" primo volume della serie Game on, grazie alla Always Publishing Editore. Oggi Tiziana ve ne parlerà..
Titolo: La partita vincente
Autore: Kristen Callihan
Editore: Always Publishing
Serie: Game on #1
Genere: New Adult
Prezzo: 5,99  ebook/€13,90  € cartaceo

Unica regola, non innamorarsi… mai!
Anna Jones è determinata a fnire il college per scrollarsi di dosso le insicurezze dell’adolescenza e riuscire, fnalmente, a trovare la sua strada nella vita. Nessuna distrazione, tanto impegno e un solo proposito: tenere alla larga il quarterback superstar del college che continua a lanciarle sguardi infuocati a la attrae disperatamente.
Drew Baylor ha un luminoso futuro davanti a sé: quarterback di talento per un college prestigioso, è pronto al grande salto verso l’NFL. La notorietà, dentro e fuori dal campus, è parte di lui, anche se l'affascinante QB non sembra darci troppo peso. Ma non avrebbe mai pensato di incontrare, o peggio, di perdere la testa, per l'unica persona che sembra infastidita e intollerante alla sua
fama. Una stella del football come Drew Baylor certamente sa come vincere una partita, ma riuscirà, a colpi di incontri bollenti, tanta dolcezza e perseveranza, a segnare il punto della vittoria nel
cuore della sua irriverente Jones?
Tutto è lecito in amore e nel football, inizia la partita! 

Tutto è lecito in amore e nel football… Inizia la partita!
Questa è la frase che da inizio al gioco, perché La Partita Vincente inizia veramente con un Game-on. Anna, una rossa fiammante con un corpo burroso, occhi verde smeraldo, lingua biforcuta e Drew, nientedimeno che il quarterback della Squadra Universitaria del Campus. Bello, fisico scultoreo, sguardo profondo, alto quasi una montagna, ventre piattissimo e bicipiti che strabordano fuori dalla t-shirt.
Si incontrano fra i banchi il primo giorno delle lezioni. Anna Jones non riesce a credere di ritrovarsi accanto alla superstar della squadra di football Drew Baylor. Bello da far capitolare l’intera classe, uomini compresi, perché si sa che in America il football è una vera religione. Tutti gli occhi sono puntati su di lui, ma lui non fa l’altezzoso come presumibilmente può permettersi. No, lui ha gli occhi puntati solo sulla rossa fiammante, la sua compagna di banco. La scruta, ipnotizzato dai suoi colori, dal suo fisico morbido, con le curve giuste. Seno grosso, sedere tanto, lontano dallo stereotipo della ragazza dal fisico filiforme che normalmente lo adula. No, quella bella ragazza formosa nemmeno lo guarda o almeno fa finta di non guardarlo. Perché Anna è colpita quanto lui ma, orgogliosa fino al midollo, non gli dà spago, insomma quasi si arrabbia.

Perché la sta guardando così insistentemente?
Lei che vive fregandosene altamente dello sport e di quel mondo patinato, quasi riverente che gli gira intorno. Anna è una ragazza troppo intelligente per confondersi con la mediocrità.
Quindi forse si sta prendendo gioco di lei?
Poi alla fine della lezione, come ciliegina sulla torta, il bell’adone cosa le dice? “Ciao, Mega Rossa”. Ma stiamo scherzando? “Mega” ovvero grossa, larga, ma cosa intende il tipo che forse lei sia… grassa?
E’ questo il famoso Game on della partita. Così inizia il gioco dei fraintendimenti, dei battibecchi e degli sfottò.

“Restiamo lì, uno di fronte all’altra, in silenzio, io che fisso il suo petto mentre il suo sguardo mi trapana la testa. Infastidita, raddrizzo le spalle e mi costringo ad apparire disinteressata. Merda, come si fa ad apparire “disinteressata”? Non importa, perché i nostri occhi si incontrano di nuovo. Errore”


Drew è attratto da lei proprio perché è una ragazza fuori dal comune. Intelligente, caparbia, orgogliosa, insomma oltre quelle curve voluttuose, c’è tutto quello che inusualmente ha sempre conosciuto.  Inizia così una corte efferatissima: la vuole, la desidera e la sogna. Lui è una superstar atipica, perché dentro quel corpo perfetto c’è un Drew intelligente, dolce, tenero, ironico ma soprattutto un ragazzo che oltre allo stimolo dello sport, che per lui è già appagante, ricerca quel qualcosa in più che gli riempia il cuore e gli stimoli soprattutto la mente.

“Ma non è il mio solito tipo. Di solito, preferisco una ragazza che non mi guarda come se fossi un capello che è finito nella sua insalata”

Anna invece non comprende, lo stuzzica ma lo allontana, lo sogna per poi annientarlo dalla mente, lo vuole ma ha paura di avvicinarsi. Dentro di lei incombe la paura di essere additata, odia esporsi, cammina ai lati e mai al centro. Si è creata in sua difesa quella maschera da “anonima” per non farsi riconoscere. Adora essere una fra mille. Non le interessa la notorietà, anzi la rifugge come fosse veleno.
Insomma i due si piacciono, ma sono uno l’antitesi dell’altro, eppure non c’è nulla da fare davanti a una vibrante elettricità che li attraversa quando si guardano. Sono lì che aspettano l’uno il primo passo dell’altro. Il loro è il gioco dell’innamoramento, quello che fa sognare, che toglie il fiato, che attanaglia lo stomaco, che fa smettere di mangiare. E insieme ci sono tutte le insicurezze della loro età. La paura di non essere all’altezza, di rischiare il cuore e di soffrire.

“Ti ho appena avuta e sto già soffrendo per la voglia di essere dentro di te, di farti venire ancora e ancora. Quindi, non dirmi che non accadrà più. Non quando mi stai toccando così”

Tutto inizia con un’attrazione fisica dirompente, per poi passare ai momenti di intimità dove si assaporano, si scoprono, non riescono a fare a meno di toccarsi e desiderarsi, e infine, la decisione più importante, il passo da adulti, quello più difficile: la fase dei sentimenti. Non può esserci solo il sesso, perché c’è anche quel momento in cui il cuore batte più forte della brama. E allora vorresti fermarlo. Vecchio traditore! Il cuore è un muscolo mascalzone che ti fa vivere quei momenti molto più intensamente e ti rende ebbro dalla passione. E allora bisogna vuotare il sacco e fare il passo da grandi per riuscire a dire le due paroline magiche, e allontanare le paure che queste potrebbero causare. Perché la fase successiva è il futuro. Programmi. Serenità. Consapevolezza. Sostegno. Coppia.
Drew il futuro lo ha già programmato, è un quarterback acclamato e ricercato, il passo in una delle squadre della NFL è quasi d’obbligo. Per Anna, invece, il suo futuro è un buco nero, nessun programma e nessuna certezza. Ma questa è una partita ancora da giocare ci sono ancora loro che combattono per vincerla, insieme alle incertezze, ai momenti bui e a quelli felici, alla passione e alla tristezza, fino al touchdown, quello decisivo, per volare alla vittoria finale.
La partita vincente è un libro che inizi e non vorresti che finisca mai. Diversamente dai New Adult che siamo abituati a leggere, in questo non ci sono drammi né tragedie, o passati violenti né oscuri. Tutto è incentrato sulla vita di due ragazzi diversamente simili, che si imparano a conoscere e si innamorano per la prima volta, assaporando tutta quella gamma di emozioni e di passioni che si vive  come nella storia più antica del mondo.

“Alcune persone non capiranno mai i doni che hanno…E alcune persone aspettano tutta la vita di avere qualcuno da amare”


Kristen Callihan, questa autrice d’oltreoceano che per la prima volta viene pubblicata qui in Italia, e pluripremiata già da molti anni in America, ha saputo cogliere perfettamente gli stati d’animo sia a livello fisico che psicologico, di una età piena di incertezze, ma anche di grandi slanci e di nuove emozioni. La sua scrittura è fluida e leggera, così come dovrebbe essere per una storia che non ha bisogno di riflessioni, perché sono i protagonisti stessi e la loro storia a fare da veicolo per arrivarti dritti al cuore. Insieme a Drew e Anna ci sono i loro amici e la squadra di football, ognuno con il loro compito, ognuno partecipe nella loro vita. Ma al centro di tutto c’è il momento di transizione tra la fine dell’età adolescenziale e i primi passi verso il mondo adulto. Il momento più importante, quello delle incertezze e delle grandi decisioni.
Questo è un New Adult per eccellenza che mi ha intenerito ed emozionata. Per me, che ho già vissuto la loro età, è stato un tuffo nel passato, il mio cuore a volte è riuscito a rumoreggiare insieme ai loro battiti. Per chi invece è nel pieno della loro età sono convinta che gli up e down dei personaggi, i loro lascia e molla e i loro battibecchi li ritroverete alquanto familiari. Drew è un personaggio molto carismatico sia per il ruolo che ricopre, sia per la sua intelligenza. Ma quello che mi ha più colpita è stata la sua perseveranza nel conquistare il cuore di Anna. Sono sicura che lo amerete fino all’inverosimile. Anna… mamma mia che ragazza! Di una forza inarrestabile. Convinta, anzi quasi immobilizzata nelle sue convinzioni e nelle sue paure. La odierete fino a volerla annientare, ma poi sarà lei la vera eroina. Ci sarà il suo momento di riscatto e credetemi se vi dico che diventerà una leonessa.
Un grazie alla neo casa editrice Always Publishing che è riuscita a portare in Italia questa bravissima scrittrice, e se voleva iniziare con successo c’è riuscita. Ho trovato a volte alcuni problemi di sintassi per via della traduzione ma questo non deve essere un monito, ma un incoraggiamento a fare meglio ancora. Va solo che premiata una casa editrice che vuole curare la nostra comune passione portando in Italia le autrici romance d’oltreoceano, ancora sconosciute qui da noi, e spero di poter leggere in futuro anche gli altri due libri della serie Game On della Callihan; ovvero The Friend zone e The Game Plan, con il famigerato e donnaiolo Gray Grayson, il miglior amico di Drew, e Ethan Dexter, il suo compagno di squadra.
Quindi siete pronti a iniziare questa partita? Io ve la consiglio perché ciò che leggerete non sarà poi così scontato!

Tiziana

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...